Sarà per l’atmosfera festosa che evoca, per i tanti piatti perfetti da mangiare con le mani, per i colori e le spezie o semplicemente perché il Messico è associato all’idea di vacanza, qualsiasi sia il motivo, per me la cucina messicana fa rima con estate. Anche se oramai siamo agli sgoccioli, c’è ancora tempo per preparare una cena in terrazzo a tema messicano, sperando che il clima pazzerello di questi mesi sia dalla nostra! 
I tacos sono uno dei piatti tipici messicani noti anche grazie alla non sempre autentica mediazione americana. I tacos sono delle tortillas farcite e piegate a metà, un po’ come le nostre piadine. Altri piatti messicani sono a base di tortillas, ma hanno caratteristiche e quindi nomi diversi.  Un’altra differenza è data dai tipi di tortillas, questa sorta di sottilissime focacce possono infatti essere di frumento o di mais, le prime sono morbide e si prestano ad essere arrotolate, le seconde invece sono più croccanti e dopo la cottura tendono velocemente ad irrigidirsi. 
Per questi tacos ho usato le tortillas di mais. La farina apposita, “masa harina”, fino a qualche anno fa riuscivo a trovarla solo in alcuni negozi di cibi etnici, dallo scorso autunno invece è disponibile anche negli ipermercati di una grande catena diffusi in tutta Italia.  Se queste tortillas di mais vengono ritagliate in triangoli e fritte otterremo le tortilla chips, quelle che in genere vengono servite con guacamole o altre salse in stile tex-mex, piatti noti come “nachos”.
La farcitura che ho preparato qui non è una delle classiche messicane, ma è una semplice, fresca (e pure leggera!) insalata di pollo condita con la salsa “pico de gallo”, quest’ultima tipicamente messicana. Le salse sono un altro aspetto fondamentale della cucina messicana, quasi tutti i piatti sono accompagnati da una qualche salsa, qui troverete un approfondimento interessante. Il pico de gallo è una di queste, a base di pomodori rossi tagliati a cubetti molto piccoli con peperoncini, succo di lime, cipolla e coriandolo. 




Ingredienti per 8 tacos:


Per 8 tortillas:

  • 220g farina di mais bianca per tortillas (masa harina)
  • 290ml acqua
  • 30ml olio e.v.o.
  • 7g sale

Per l’insalata di pollo:

  • 400g petto di pollo intero
  • 2 carote
  • 1/2 costa di sedano
  • 1/4 cipolla
  • 200g pomodorini
  • 2 peperoncini verdi dolci o leggermente piccanti
  • 2 peperoncini rossi dolci o leggermente piccanti
  • 8-10 olive nere
  • q.b. erba cipollina
  • q.b. coriandolo
  • q.b. sale
  • 40ml olio e.v.o.
  • 1 lime
  • 150g panna acida
Preparazione:

Iniziamo la preparazione dall’insalata di pollo. In una pentola mettiamo dell’acqua con la cipolla, le carote e il sedano mondati e lavati. Portiamo ad ebollizione e facciamo cuocere per 10′. Aggiungiamo il petto di pollo e lessiamolo  per 15′-20′. Spegniamo e facciamo intiepidire. 
Intanto laviamo i pomodorini, i peperoncini, l’erba cipollina e il coriandolo. Tagliamo i pomodorini ia cubetti molto piccoli, riduciamo i peperoncini a rondelle ed eliminiamo i semi. Denoccioliamo le olive e tagliamole a fettine. Mettiamo tutto in una ciotola capiente e teniamo da parte.
Scoliamo il petto di pollo, filtriamo e conserviamo il brodo per altri usi. Tagliamo il pollo in piccoli pezzi, eliminando eventualmente ossa e cartilagine. Poniamo i pezzi di pollo nella ciotola insieme ai pomodorini e condiamo con sale, olio,  erba cipollina e coriandolo tritati e succo di lime. Mescoliamo bene il tutto e teniamo in frigo fino al momento dell’uso. 
Nella planetaria o in una ciotola versiamo la farina e l’olio, sciogliamo il sale nell’acqua e aggiungiamo l’acqua a filo nella farina impastando man mano. Impastiamo per qualche minuto fino ad ottenere un impasto omogeneo. Formiamo 8 palline da 65g circa l’una. Avvolgiamo ogni pallina nella pellicola o poniamola in un sacchetto per alimenti fino al momento di stenderla perché tendono a seccarsi. Prendiamo quindi una pallina per volta e stendiamola uniformemente con il matterello fino ad ottenere un cerchio di 18-20cm di diametro. Riscaldiamo una padella in ghisa o altro materiale spesso e antiaderente. Cuociamo una tortilla alla volta a fuoco medio per un paio di minuti per lato, farciamole ancora tiepide e pieghiamole a metà. Completiamo la cottura e farcitura di tutte le tortillas, serviamole accompagnate da panna acida.

8 Comments on Mexican chicken salad tacos

  1. Le mie ricette con e senza
    11 settembre 2014 at 7:38 (4 anni ago)

    Anch'io adoro la cucina messicana anche se in genere la alleggerisco molto rispetto alle ricette originali. Da quando ho scoperto il "pico de gallo", un paio di anni fa, lo preparo spesso d'estate perché mi piace tantissimo per accompagnare la carne. Purtroppo la "masa harina" non la trovo da me così di solito preparo le torlillas di farina. Baci Paola

    Rispondi
    • storiedamordere
      16 settembre 2014 at 7:38 (4 anni ago)

      Ciao Paola 🙂 Si, è vero alcune ricette non sono per niente leggere, anche la maggior parte delle farciture per tacos sono un bel po' caloriche, per questo ho pensato a questa semplice insalata di pollo. Le tortillas di farina di frumento sono ugualmente ottime ed "originali" per i tacos, la masa harina è indispensabile solo per i nachos, magari a breve la troverai anche da te 😉
      Buona giornata
      AngelaS

      Rispondi
  2. Alessia Mirabella
    11 settembre 2014 at 20:59 (4 anni ago)

    Ciao Angela!! ma che bello il tuo angolino…finalmente riesco a passare anche da te..piano piano, vengo a trovarvi tutte. Che dire?Hai ragione, Messico fa rima con estate, con il cielo blu e con le palme. Adoro il cibo messicano, piccante e saporito. Per me è un pò come un richiamo..ogni tot devo mangiarlo. Ti abbraccio e complimenti di nuovo! Tornerò presto!
    Un abbraccio Ale

    Rispondi
    • storiedamordere
      16 settembre 2014 at 7:40 (4 anni ago)

      Ciao Alessia e grazie per la visita 🙂
      Anche a me piace il peperoncino che nei piatti mex finisce ovunque 😉
      Buona giornata
      AngelaS

      Rispondi
  3. Virginia S. Il GattoPasticcione
    12 settembre 2014 at 7:00 (4 anni ago)

    Ciao Angela! Ma che bel piatto messicano, davvero interessante! Io adoro la cucina messicana, e come dici tu, se si pensa a questa cucina si pensa all'estate e alle vacanze!!! Bravissima!!! Un abbraccio e buon weekend!!!

    Rispondi
    • storiedamordere
      16 settembre 2014 at 7:44 (4 anni ago)

      Grazie Virginia 🙂 Rispondo un po' in ritardo a questo post, ormai il WE è passato, ho visto che tu te ne sei andata ad una sagra di funghi, ottimo! Adoro i funghi e stanno finalmente per arrivare 😉
      Buona giornata

      Rispondi
  4. Mila
    15 settembre 2014 at 9:29 (4 anni ago)

    Mi piace un sacco il tuo blog e questa ricetta me la segno subito

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.