Manca poco più di un mese all’inizio dell’estate, chi l’avrebbe detto, eh? Non so da voi, ma qui la primavera ancora latita!  Fortuna che ci sono i prodotti ortofrutticoli a ricordarci in che periodo siamo e così possiamo portare la primavera almeno nel piatto. Oltre a frutta e verdura, anche i pesci seguono una stagionalità ed ora è il momento perfetto per il tonno, saporito e carnoso come pochi pesci sanno essere! Un panatura con erbe aromatiche o frutta secca, un filo d’olio, una piastra bella calda, un paio di minuti e un gustosissimo filetto di tonno è pronto. Qui l’ho accompagnato con del riso venere, della crema di piselli alla menta e un po’ di panna acida che col pesce sta benissimo.
Questo piatto unico è un’idea perfetta da ripetere anche in estate, magari sostituendo la crema di piselli con gli ortaggi che i prossimi mesi ci regaleranno.

Ingredienti per 4 persone:
 
Per i filetti di tonno:
  • 4 filetti di tonno da 150g ca l’uno
  • 40g pan grattato
  • 5/10 foglie di menta
  • 20ml olio e.v.o.
  • sale q.b.
Per la crema di piselli e il riso:
  • 100g piselli freschi al netto degli scarti
  • 50ml olio e.v.o.
  • 120g riso venere
  • 10 foglie di menta
  • 50ml panna acida
  • sale q.b.
Preparazione:
 
Prepariamo una pentola con dell’acqua per cuocere il riso e un’altra pentola per lessare i piselli oppure la vaporiera.  Intanto sgraniamo e laviamo i piselli.
Lessiamo il riso in acqua salata per il tempo consigliato sulla confezione. Scoliamolo bene e condiamolo con qualche cucchiaio di olio e.v.o. Sistemiamolo nei coppapasta pressando bene con un cucchiaio man mano che li riempiamo. Lasciamo riposare qualche minuto prima di estrarre i coppapasta.
Lessiamo i piselli oppure cuociamoli al vapore per il tempo necessario affinché diventino morbidi. Quando saranno cotti,  frulliamoli insieme alla menta,  aggiungendo a filo un paio di cucchiai di olio e infine regoliamo di sale. Sistemiamo la crema di piselli a quenelle nel piatto.
Prepariamo infine il filetto di tonno. In una ciotola capiente mescoliamo il pangrattato con le foglioline di menta tritate o sminuzzate. Impaniamo bene i filetti di tonno. Prepariamo  una padella di ghisa o altro tipo di bistecchiera col fondo liscio, ungiamola leggermente e riscaldiamola. Scottiamo i filetti a fuoco vivo per poche decine di secondi per lato se li vogliamo appena scottati oppure cuociamoli per 2′ circa per lato. La cottura può variare in base ai gusti e allo spessore del filetto, l’importante è non eccedere e lasciare almeno al cuore i filetti leggermente rosa, questo in foto era preferibile toglierlo qualche secondo prima.
Terminiamo di impiattare velocemente, sistemiamo il filetto di tonno e un cucchiaio di panna acida in ogni piatto. Serviamo subito.

 

10 Comments on Filetto di tonno con crema di piselli alla menta e riso venere

  1. Sara e Laura-PancettaBistrot
    16 maggio 2014 at 22:21 (4 anni ago)

    Buonissimo questo piatto unico, leggero e gustosissimo… Il filetto di tonno scottato è già ottimo di suo, e con questi ingredienti che lo esaltano deve essere speciale! Buonanotte e buon w.e.!

    Rispondi
    • storiedamordere
      20 maggio 2014 at 10:11 (4 anni ago)

      Grazie! Si tra i pesci, il filetto di tonno è una certezza per bontà 😉
      Buona giornata

      Rispondi
  2. valentina-latte dolce fritto
    17 maggio 2014 at 5:53 (4 anni ago)

    Sono stata subito attratta dalla ricetta perché in casa mia il pesce non si cucina praticamente mai! E si che a Genova il pesce è di casa… ma mio marito proprio non lo ama e anche se a me piace tantissimo per via dei tempi stretti raramente lo cucino per me sola. Il tonno fresco però è uno dei pochi pesci che piace anche a lui… quindi capirai che non potevo non venire a sbirciare!! C'è tutto il necessario per farlo mangiare anche all'uomo di casa: ricetta promossa 🙂
    Ciao!

    Rispondi
    • storiedamordere
      20 maggio 2014 at 10:12 (4 anni ago)

      Ciao Valentina 🙂
      Mi fa piacere averti dato uno spunto per preparare una ricetta che anche il marito approva!
      Buona giornata

      Rispondi
  3. Paola
    17 maggio 2014 at 5:58 (4 anni ago)

    Il tonno lo adoro. Mi piace molto la panatura croccante che ha e la cottura breve che ne esalta il sapore del mare. A dire il vero, ancora di più lo amo crudo in tartare.. una vera delizia 🙂

    A presto

    Rispondi
    • storiedamordere
      20 maggio 2014 at 10:14 (4 anni ago)

      ciao Paola,
      anche a me piace in tutto modi, crudo compreso, quello qui in foto era per il marito che …è assurdo, lo mangia volentieri crudo però se lo faccio cotto non si accontenta della "scottatura" ma dice che devo lasciarglielo di più sulla piastra!
      Buona giornata

      Rispondi
  4. angela bartolomeo
    17 maggio 2014 at 6:00 (4 anni ago)

    Piatto artistico!!! buono sicuramente ma quello che mi piace di più è la presentazione: dallo stecco-tonno alla quenelle di piselli ….Brava!! Buon w.e.:))

    Rispondi
  5. monica
    17 maggio 2014 at 12:02 (4 anni ago)

    E' un piatto bellissimo. Amo il pesce ma non lo faccio mai perchè piace solo a me, mio marito e i miei figli non vogliono nemmeno sentirne l'odore!!

    Rispondi
    • storiedamordere
      20 maggio 2014 at 18:34 (4 anni ago)

      Ciao Monica 🙂
      Peccato che alla tua famiglia non piaccia il pesce :-/ Non sanno cosa si perdono… preparatelo solo per te, il filetto di tonno, come quello di salmone o pesce spada ha il pregio di poter essere acquistato anche in porzione singola 😉 Anche per questo io prendo molti pesci di questo tipo perché noi siamo solo in 2 e molti pesci buoni sono di un certo peso, troppo per 2 :-/
      Buona serata
      AngelaS

      Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.