Della serie “a volte ritornano”, dopo ben tre mesi di totale assenza eccomi di nuovo. Mi dispiace aver abbandonato così il blog, ma è stato un periodo che mi limito a definire “particolare”. 





Riprendo esattamente laddove avevo lasciato, da una ricetta preparata lo scorso autunno e rimasta in bozza: il kugelhopf o gugelhupf una sofficissima brioche tipica di molte zone del Centro Europa, in particolare di Austria, Svizzera, Germania meridionale e Alsazia. Proprio in questa regione francese  l’ho provato la scorsa estate e me ne sono innamorata. Questo dolce lievitato per la sua morbidezza e semplicità è perfetto per la colazione o per accompagnare una tazza di tè. 


Ingredienti per uno stampo da 20cm di diametro:

  • 350g farina 300/350W
  • 10g lievito
  • 50g acqua
  • 5g malto
  • 130g latte
  • 1 uovo
  • 40g zucchero
  • 5g sale
  • 65g burro
  • 30ml rum scuro
  • 50g uvetta 
  • 20 mandorle circa 
Preparazione:

In una ciotola ammolliamo l’uvetta nel rum e mettiamo da parte.
Iniziamo la preparazione dal lievitino: in una ciotola sciogliamo il lievito e il malto nell’acqua tiepida, aggiungiamo 50g di farina e amalgamiamo bene. Copriamo con la pellicola e lasciamo lievitare il luogo tiepido per 90′.
Trasferiamo il lievitino nella ciotola della planetaria, aggiungiamo il latte appena tiepido e l’uovo sbattuto e iniziamo ad impastare con la foglia a minimo. Uniamo la farina setacciandola con lo zucchero, un poco per volta e prima di terminare con l’ultima aggiunta di farina, uniamo anche il sale. Continuiamo ad impastare a vel. 2 per 5-6′. Rimettiamo l’impastatrice al minimo della velocità e aggiungiamo il burro morbido a piccoli pezzi. Un poco per volta, avendo cura di farlo assorbire prima di procedere con l’aggiunta successiva. Scoliamo l’uvetta dal rum, infariniamola leggermente e uniamola all’impasto. Continuiamo ad impastare fino ad ottenere il velo. Copriamo e lasciamo lievitare il luogo tiepido fino al raddoppio.
Sistemiamo le mandorle sul fondo dello stampo e versiamo delicatamente l’impasto, livelliamo bene la superficie e copriamo. Lasciamo lievitare fin quando l’impasto arriverà al bordo superiore dello stampo. 
Cuociamo in forno già caldo a 190° per 40′ circa, avendo cura di ridurre la temperatura a 170° dopo una ventina di minuti ed eventualmente coprire con alluminio la superficie se dovesse scurirsi eccessivamente.
Una volta cotto, facciamolo raffreddare su una gratella, cospargiamo di zucchero a velo e serviamo. 


12 Comments on Kugelhopf

  1. andreea manoliu
    20 Marzo 2015 at (4 anni ago)

    Complimenti !! E' perfetto e chi sa quanto buono. Si vede che è anche molto soffice ! Buon weekend !

    Rispondi
  2. Ale
    21 Marzo 2015 at (4 anni ago)

    E' venuto una meraviglia…ciao carissima!

    Rispondi
  3. Patty Patty
    21 Marzo 2015 at (4 anni ago)

    E' bellissimo!!!! Complimenti!… e bentornata! Un bascione

    Rispondi
  4. Paola Sabino
    21 Marzo 2015 at (4 anni ago)

    Noi eravamo qui ad aspettarti 🙂 Bentornata.. non potevi tornare in maniera migliore 😀

    Rispondi
  5. Patrizia Monica
    24 Marzo 2015 at (4 anni ago)

    oh commentiamo di seguito io ,Patty Patty e Paola (ci saremmo dovute conoscere l'anno scorso quando ci riunimmo alcune di noi napoletane)
    So perchè ti sei allontana un pò dal blog (ti ho seguita sulle bloggalline) e sono contenta che sei ritornata…..alla grande con questa ricetta
    Un abbraccio

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.