Grazie a Tom and Jerry qualsiasi bambino sa che l’Emmentaler, il famoso formaggio svizzero, ha i buchi affinché i topolini possano comodamente abitare al suo interno! Crescendo si accetta l’idea che i buchi non nascono per far posto ai topolini, ma per alcuni il mistero resta: perché questo formaggio ha i buchi? La tipica occhiatura dell’Emmentaler si forma per sviluppo fermentativo di anidride carbonica durante la maturazione. 
Aveleyman
L’Emmentaler DOP è uno dei formaggi svizzeri più imitati al mondo, di pasta semidura, elastica, color avorio, dal sapore caldo e dolce con sentori di noce, diverso dal Gruyère DOP. Entrambi prodotti con latte bovino, il Gruyère non ha occhiature, la pasta è dura, il sapore più ricco e corposo e, in base alla stagionatura che dura dai 5 ai 10 mesi, il gusto va dal dolce al piccante. Anche le zone di produzione sono diverse. L’Emmentaler deve il suo nome alla valle in cui scorre l’Emme, un fiume del Cantone di Berna, dove la produzione di formaggio era attestata già nel XIII secolo. Il Gruyère invece è prodotto nel Cantone di Friburgo, da non confondere con l’omonima città tedesca in Brisgovia, questo cantone svizzero è nella zona compresa tra il bel lago di Neuchâtel e Berna. 
Grazie a “noiCHEESEamo” il contest sui formaggi svizzeri che si svolge in collaborazione con il blog Peperoni e Patate e Formaggi della Svizzera ho potuto provare e apprezzare questi due formaggi per  poi realizzare due ricette.  Il tema di questo contest è “Le ricette del cuore”, ho pensato quindi ad un abbinamento classico per l’Emmentaler.  Cosa c’è di più tradizionale della frutta fresca o secca per accompagnare un formaggio così? Ho preparato delle mini pies farcite con Emmentaler, composta di arance e gherigli di noce.  La composta di arance diversamente dalla marmellata è una preparazione molto meno dolce, le composte hanno generalmente un quantitativo di zucchero pari solo al 30-35% del totale, io ho ridotto ulteriormente lo zucchero dato che non va conservata ma consumata al momento. La preparazione ottenuta è pertanto ottima da accompagnare al formaggio senza che la note dolce prevalga eccessivamente. 
La copertura delle mini pies l’ho bucherellata così da ricordare bene che l’Emmentaler ha i buchi, le Gruyère no! Un’idea gustosa e simpatica per un aperitivo in compagnia.  

Ingredienti per 8 mini pies:


Per la pasta brisée:

  • 180g farina
  • 90g burro freddo
  • 3g sale
  • 60ml acqua fredda
Per il ripieno:
  • 100g Emmentaler DOP
  • 6-7 gherigli di noci
  • 1 arancia bio
  • 30g zucchero





Preparazione:

Iniziamo la preparazione dalla pasta brisèe. Versiamo la farina a fontana sulla spianatoia, al centro mettiamo  il burro freddo a pezzetti e il sale, iniziamo impastando questi ingredienti fra loro fino ad ottenere un impasto sabbioso. Quando il burro sarà ben amalgamato alla farina, aggiungiamo l’acqua un po’ per volta e formiamo un impasto sodo e compatto. Avvolgiamo il panetto nella pellicola e mettiamo in frigo per almeno 30′.
Intanto prepariamo la composta di arance. Laviamo l’arancia e grattugiamone la buccia in una ciotolina, mettiamo da parte. Peliamo l’arancia a vivo, tagliamo i piccoli pezzi e eliminiamo i semi. In una pentola poniamo l’arancia in pezzi, il succo, la buccia grattugiata e lo zucchero. Facciamo cuocere a fiamma moderata per circa 10-15′.
Tagliamo l’Emmentaler a pezzi molto piccoli e riduciamo anche i gherigli di noci in pezzi, mettiamo tutto da parte.
Accendiamo il forno a 180°.
Imburriamo e infariniamo gli stampini per le mini pies. Riprendiamo il panetto dal frigo, stendiamolo uniformemente aiutandoci con un matterello. Ricaviamo 6 dischi più grandi del diametro degli stampini e 6 dello stesso diametro degli stampini. 
Sistemiamo i dischi di pasta più grandi negli stampini. Nei dischi più piccoli creiamo un po’ di buchi. Riempiamo le mini pies con il formaggio, i pezzetti di noci e un cucchiaino di composta di arance. Copriamo con i dischi più piccoli, sigilliamo bene i bordi aiutandoci con i rebbi di una forchetta.  Pareggiamo i bordi. Facciamo cuocere per 22-24′ a 180° al livello più basso. 
Serviamo le mini pies tiepide.

3 Comments on Mini pie con i buchi con Emmentaler DOP, noci e composta di arance

  1. Sara e Laura-PancettaBistrot
    5 Novembre 2014 at (6 anni ago)

    Troppo carine queste tortine con i buchi!! Ci piace anche l'abbinamento formaggio e arancia , chissà che buone!! Brava 🙂

    Rispondi
  2. Daniela
    5 Novembre 2014 at (6 anni ago)

    Che tortine meravigliose! Sfiziose e carine con quei buchetti sopra 🙂
    Un bacio

    Rispondi
  3. Angela Dolcinboutique
    6 Novembre 2014 at (6 anni ago)

    Angela ma che bellissini, sono davvero sfiziosi e li vedo perfetti per un aperitivo oppure un party. Bravissima cara.

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.