Oggi si celebra il World Bread Day, la giornata mondiale del pane che quest’anno giunge alla sua 9° edizione. L’idea è nata per  ricordare l’importanza del pane che tutti i giorni abbiamo la fortuna di poter portare sulle nostre tavole. In occasione di questa giornata tanti blogger sfornano tanti tipi di pane e ne pubblicano la ricetta. Fautrice di quest’iniziativa è Zorra, che dal 2006 raccoglie le ricette di questi pani da tutto il mondo. 
Tra le tante iniziative presenti in rete che ruotano intorno ai foodblog, questa mi piace in maniera particolarmente perché non è una gara, ma semplicemente un modo per ricordarci l’importanza del più semplice e allo stesso tempo nobile degli alimenti, perché non riguarda solo i blog italiani, ma partecipano blogger da tutto il mondo. Infine sono particolarmente legata a questo evento poiché quando l’anno scorso partecipai per la prima volta avevo da poco aperto il mio blog e questa fu la prima iniziativa alla quale presi parte, per questo non mi ero dimenticata del World Bread Day e una settimana fa cercai il post che annunciava l’evento sul blog di Zorra, purtroppo la mia ricerca non ebbe successo e pensai che quest’anno non si sarebbe tenuta. Ieri in tarda serata, gironzolando sul più famoso dei social network ho trovato la pagina dedicata a questa giornata e il link al post di annuncio sul blog di Zorra, ho capito che qualche giorno fa avevo cercato nella sezione sbagliata! 
Anche quest’anno non potevo non partecipare. Ormai il tempo ha disposizione non era molto perché la ricetta va pubblicata solo oggi 16 ottobre e quindi mi sono dovuta orientare verso un pane con una lievitazione di poche ore, così mi sono svegliata di buon ora e per pranzo sono riuscita a sfornare questi panini. Sono panini all’olio dalla mollica molto morbida, ben lievitata e con alveolatura fitta e regolare, la crosta è sottile, ma molto croccante. La presenza dei pomodori secchi e del timo li rende particolarmente aromatici e rustici, perfetti con salumi e formaggi, inoltre i pomodori tritati sottilmente danno un tocco di colore aranciato a questi panini.

Ingredienti:

  • 250g farina 280-300W
  • 150g acqua
  • 6g lievito 
  • 3g malto 
  • 5g sale
  • 40g pomodori secchi sott’olio sgocciolati
  • 25g olio
  • q.b. timo
  • q.b. semola rimacinata di grano duro
Preparazione:
Prepariamo la biga: in una ciotola sciogliamo il lievito e il malto in 100g di acqua appena tiepida, uniamo 100g di farina ed amalgamiamo bene, copriamo e lasciamo lievitare a temperatura ambiente.
Intanto prendiamo i pomodori secchi e mettiamoli a colare in un ampio colino, quando avranno perso tutto l’olio in eccesso tagliamoli in pezzi molto piccoli.
Quando l’impasto sarà raddoppiato (80-90′), trasferiamolo nella ciotola dell’impastatrice. Aggiungiamo a filo i 50g di acqua rimanenti, iniziamo ad impastare con la frusta K a minimo e uniamo un po’ alla volta altri 100g di farina. Quando la farina sarò completamente assorbita, aggiungiamo il sale e poi i pomodori secchi a pezzettini, un po’ per volta, uniamo anche il timo e gli ultimi 50g di farina. Aumentiamo la velocità a 2 e impastiamo per 6-8′ fino a incordare, sostituiamo la frusta con il gancio e impastiamo a vel.2 per altri 3-4′. 
Diminuiamo la velocità a minimo e aggiungiamo l’olio, un goccio per volta lungo i bordi facendo molto attenzione a non perdere l’incordatura. Quando anche l’olio sarà completamente assorbito, riportiamo la velocità a 2, impastiamo per qualche altro minuto, avendo cura di spegnere l’impastatrice,  ribaltare l’impasto e pulire la ciotola con una spatola un paio di volte. 
Trasferiamo delicatamente l’impasto in una ciotola cosparsa di semola, copriamo e mettiamo a lievitare in un luogo caldo (25-28°) fino al raddoppio (2-3h).
Riprendiamo l’impasto e trasferiamolo sulla spianatoia infarinata con la semola. Dividiamolo in 6 porzioni da circa 75g l’una, formiamo i panini e spolveriamoli di semola da tutti i lati.
Sistemiamo i panini su una leccarda ricoperta di carta da forno inumidita, cospargiamo nuovamente la superficie di semola e mettiamo a lievitare nel forno spento fino al raddoppio (90′ circa).
Estraiamo la leccarda dal forno e accendiamolo a 250°. Mettiamo un bollitore pieno d’acqua nel forno. Inforniamo a 250° a forno già caldo modalità ventilato. Dopo 8′ togliamo l’acqua, riduciamo la temperatura a 190° e cuociamo per altri 15′.

8 Comments on Panini con pomodori secchi e timo

  1. Maria Grazia
    16 Ottobre 2014 at (6 anni ago)

    Proprio grazie a questa giornata dedicata alla panificazione, ho scoperto il tuo splendido blog, Angela. Come è evidente, anche tu ami mettere le mani in pasta ed i risultati sono semplicemente eccellenti!
    Un caro saluto e a presto!
    MG

    Rispondi
  2. Virginia S. Il GattoPasticcione
    16 Ottobre 2014 at (6 anni ago)

    Che bei panini Angela, fanno venir voglia di mangiarli, ben fatti e perfetti nella forma! Non conoscevo questa giornata dedicata al pane, altrimenti avrei fatto qualcosa anch'io, sarà per il prossimo anno ;-)!! Un abbraccio tesoro e a presto ^_^

    Rispondi
    • storiedamordere
      20 Ottobre 2014 at (6 anni ago)

      Ciao Virginia 🙂
      Appuntalo per l'anno prox, è un evento molto carino e partecipano centinaia di blogger da tutto il mondo!
      Buona serata

      Rispondi
  3. Patty Patty
    17 Ottobre 2014 at (6 anni ago)

    Che belle queste pagnottelle… anche a me il pane aromatizzato piace proprio un sacco! Un bascione e buon we!

    Rispondi
  4. Betulla
    22 Ottobre 2014 at (6 anni ago)

    Ciao Angela, per essere fatti così in quattro e quattr'otto sono bellissimi…e poi i pomodori secchi sono proprio perfetti nel pane! bellissimi!

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.