Qual è il cibo più tipico degli States nonché il simbolo per antonomasia del cosiddetto “junk food”?  Hamburger! Non sarà leggerissimo in grassi e calorie, ma non per questo è da evitare come la peste,  dipende da come è fatto. Se gli ingredienti sono di ottima qualità, con le verdure bio del proprio orto e tutto è fatto in casa, pane compreso, perché non concederci ogni tanto un piatto così?

Ingredienti per 4 cheeseburger:

Per i panini:
  • 250g farina 280-300W
  • 150g latte
  • 20g burro
  • 10g zucchero
  • 3g lievito di birra
  • 5g sale
  • 3g malto
  • latte per pennellare
  • semi di sesamo q.b.
Per la farcia e il contorno:
  • 600g macinato di chianina
  • 100g pancetta autoprodotta
  • 150g formaggio gouda
  • cetriolo q.b.
  • pomodorini q.b.
  • lattuga q.b.
  • erba cipollina q.b.
  • 800g patate
  • olio per frittura q.b.
  • sale q.b.
Per la maionese allo yogurt:
  • 1 uovo bio di gallina di pollaio della mamma/nonna/zia
  • 200g olio di semi di mais o girasole
  • 2 cucchiai di limone
  • 1 pizzico di senape
  • 1 pizzico di sale
  • 125g yogurt greco
Per la salsa Kansas City-Style:
  • 10g burro
  • 1/2 cipolla
  • 100ml passata di pomodoro autoporodotta
  • 25ml aceto di mele
  • 25ml melassa
  • 25g zucchero di canna
  • 10g paprika
  • peproncino q.b.
  • sale q.b.

 

Preparazione:
 
La preparazione dei panini va iniziata con largo anticipo per permettere le varie lievitazioni. Io ho seguito fedelmente la ricetta di Adriano che trovate qui, ho diviso la dose per quattro, usando 250g di farina anziché 1kg come indicato nella ricetta originale. Con questa dose ridotta ho ottenuto 4 panini da 110g l’uno. Le salse non sono complicate da fare, ma la seconda necessità di 40′ circa di cottura.
Gli hamburger e tutti gli altri ingredienti vanno preparati per tempo così da avere tutto pronto al momento di assemblare i panini. Quindi organizziamoci con i tempi e prepariamo il pane al mattino per la sera.
Per la maionese: nel recipiente del frullatore a immersione versiamo l’uovo intero, aggiungiamo l’olio, poi il succo di limone ed infine il sale e la senape. Immergiamo il frullatore fino a toccare il fondo e azioniamolo alla massima velocità, dopo una decina di secondi, quando il fondo comincerà a montare, continuiamo a frullare con movimenti verticali, su e giù velocemente così da inglobare tutti gli ingredienti. Basteranno poche decine di secondi e la maionese sarà pronta. (Questa maionese è una quantità decisamente superiore a quella necessaria per 4 persone, ma è impossibile farne di meno essendoci l’uovo). Aggiungiamo lo yogurt greco e mescoliamo delicatamente con un cucchiaio.
Per la salsa Kansas City-style: tagliamo la cipolla sottilmente, in una pentola capiente poniamo il burro, aggiungiamo la cipolla e facciamola stufare qualche minuto, aggiungiamo tutti gli altri ingredienti, amalgamiamo bene e facciamo cuocere per 30-40′, mescolando spesso. Regoliamo di sale. Frulliamo tutto finemente.
Impastiamo un po’ la carne macinata, saliamola leggermente, aggiungiamo anche un pizzico di pepe e formiamo gli hamburger,  teniamoli in frigo fino al momento di cuocerli.
Laviamo le patate e tagliamole senza eliminare la buccia. Facciamole asciugare su un telo. Laviamo tutte le altre verdure. Affettiamo sottilmente il cetriolo, i pomodori, il formaggio e la pancetta.
Prepariamo un’ampia padella con l’olio per frittura. Quando sarà caldo versiamo le patatine e friggiamole a fuoco medio girando di tanto in tanto.
Prepariamo una bistecchiera, facciamola riscaldare.
Apriamo i panini a metà, mettiamo le fettine di formaggio sulla metà superiore e passiamoli sotto il grill per un paio di minuti
Quando la bistecchierà sarà calda rosoliamo le fettine di pancetta fino a farle diventare croccanti e cuociamo gli hamburger.
Spalmiamo un cucchiaino di maionese sul lato inferiore dei panini, aggiungiamo qualche foglia di insalata, qualche fettina di pomodoro, qualche fettina di cetriolo, un po’ di erba cipollina, le fettine di pancetta e gli hamburger  quando saranno cotti, completiamo con l’altra metà di panino con il formaggio fuso.
Infine scoliamo bene le patatine dall’olio di frittura, mettiamole su carta assorbente saliamole e serviamo tutto immediatamente.

5 Comments on Cheeseburger gourmet, altro che junk food

  1. Cecilia Concari
    9 luglio 2014 at 16:44 (4 anni ago)

    Stupendo, meraviglioso, godurioso!!! Lo faccio di sicuro e credo anche di riuscire a rispettare i canoni della tua lista ingredienti. Ho qualche problema con la pancetta autoprodotta ma so dove andarne a prendere una "quasi", mentre l'uovo bio sarà della suocera di un'amica (che è una mamma/nonna/zia quindi ci sta)
    perfetto, bravissima
    ciao

    Rispondi
    • storiedamordere
      23 luglio 2014 at 15:25 (4 anni ago)

      Grazie mille Cecilia, mi fa piacere leggere che anche tu apprezzi la genuinità degli ingredienti 😉
      Buona giornata
      AngelaS

      Rispondi
  2. Le mie ricette con e senza
    9 luglio 2014 at 17:08 (4 anni ago)

    Che lavorone che hai fatto, il risultato è stupendo. La salsa Kansas City-style me la stampo subito.

    Rispondi
  3. Mila
    15 settembre 2014 at 9:39 (4 anni ago)

    Pensavi che mi sarei fermata al primo post? No….. sono subito corsa a curiosare e qui mi prendi per la gola!!!

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.