Il mese di giugno, insieme ai Mondiali di calcio, ha portato con sé una bella sfida per l’MTC. Il tema proposto è stato la piadina, un tipico cibo estivo, da “notti magiche”. Ho partecipato con cinque ricette che spaziavano da un continente all’altro. Ho creato un post unico che mi sono resa conto è un po’ pesante a causa delle tante immagini e decisamente lunghetto, per questioni pratiche ho pensato di lasciare l’introduzione e la ricetta delle piadine nel post originale che trovate QUI e di creare 5 post singoli con le 5 ricette “mondiali”.

La ricetta per il Sud America non poteva non essere uno dei più rappresentativi piatti brasiliani: la fejioada. Si tratta di uno stufato di fagioli con carne di maiale. Non esiste una ricetta unica per questo piatto, le varianti sono molte, alcune con pochi e semplici ingredienti altre più complesse con carne secca e prodotti più difficili da reperire qui.  É un piatto che nasce povero composto dalle parti meno nobili del maiale e da uno degli alimenti di più diffuso in quelle zone: i fagioli. La lunga cottura aiuta a renderlo più digeribile, ma resta pur sempre un piatto unico decisamente impegnativo e calorico che più che in occasione dei Mondiali, secondo me  è perfetto da mangiare durante le Olimpiadi Invernali. In ogni caso decisamente squisito.


Per 4 persone o per farcire 4 piadine:
  • 250g fagioli secchi neri
  • 1/2 piedino di maiale
  • 100g cotenna di maiale
  • 150g puntine di maiale
  • 150g lonza di maiale
  • 2 salsicce
  • 50g pancetta 
  • 50g pancetta affumicata
  • 100g pomodorini
  • 10ml olio e.v.o.
  • 1/2 cipolla
  • 1 spicchio aglio
  • peperoncino q.b.
  • sale q.b.
Se volete accompagnare questo piatto con le piadine, la ricetta la trovate in fondo a questo post, QUI

Preparazione:

Il mezzo piedino di maiale se non è già cotto, va lessato in abbondante acqua per un paio d’ore. 
Laviamo i fagioli sotto acqua corrente e mettiamoli in ammollo per 10-12 ore. Versiamo i fagioli una pentola possibilmente di creta o rame, ricopriamoli d’acqua e facciamo cuocere per circa 2 ore a fiamma dolce, avendo cura di schiumare di tanto in tanto.
Portiamo a bollore una pentola con un paio di litri d’acqua, lessiamo per 10′ il piedino e la cotenna così da sgrassarli. Scoliamoli e aggiungiamoli nella pentola con i fagioli 20-30′ prima della fine della cottura. Nello stesso momento aggiungiamo anche le puntine, la lonza in un solo pezzo e le salsicce. 
In un’altra pentola soffriggiamo l’aglio, il peperoncino e la cipolla tagliata finemente nell’olio con i due tipi di pancetta tagliati a cubetti. Togliamo l’aglio, aggiungiamo i pomodorini divisi in due e risciacquati dei semi interni, facciamo cuocere per 10′ e aggiungiamo il tutto nella pentola con i fagioli e la carne. 
Nella pentola con i fagioli mescoliamo bene il tutto e lasciamo addensare. Quando sarà pronto, tagliamo le salsicce a fettine e farciamo le piadine con i fagioli e le fettine di salsicce, lasciando la carne da parte.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.