Anche Napoli ha i suoi prodotti di friggitoria o da forno stile street food, ma sono messi perennemente in secondo piano dalla pizza. I baci di pizza sono uno di questi, sconosciuti anche fra molti napoletani perché non sono un “classico”, anzi ho notato che si trovano più in provincia che in città. Si tratta  semplicemente di impasto di pizza farcito, arrotolato su sé stesso tipo girelle e cotto in forno su teglie leggermente unte. I gusti più diffusi sono quelli che rimandano a pizze molto amate, quindi salsiccia e friarielli, prosciutto cotto e funghi, ed altri.
La pizza resta sempre la pizza, ma se l’idea è quella di fare un pic nic o per un buffet dallo stile rustico trovo che questi baci di pizza siano un’ottima soluzione, tanto meglio se preparati con ingredienti di stagione, così da essere più buoni oltre che originali!
Questi che ho preparato ultimamente sono con due farciture “gourmet” e con ingredienti tipici primaverili.
Alcuni sono con crema di piselli profumata alla menta con cipolline caramellate e gli altri sono con asparagi e salmone affumicato. Le farce cremose sono particolarmente indicate perché danno una certa umidità e soprattutto contribuiscono a non far perdere la forma a queste girelle prima della cottura.
Ero curiosa di leggere qualche notizia storica su questi baci di pizza, ma non ho trovato granché, in compenso ho scoperto che in Sicilia c’è un prodotto simile fatto dai panettieri con l’impasto del pane.
Con questa ricetta partecipo alla raccolta “Colors and Food – Un po’ di VERDE…tra le mani”  di Cinzia e Valentina e al contest “Nel cesto del pic-nic” di Alice di La cucina di Esme.




Ingredienti per tot 16 baci di pizza:


Per l’impasto:

  • 550g farina 250-300W
  • 350g acqua
  • 3g lievito
  • 3g malto
  • 12g sale
  • 30g olio evo
  • farina o semola per infarinare
Per il ripieno asparagi e salmone per 8:
  • 200g salmone
  • 300g asparagi
  • sale q.b.
  • pepe rosa q.b.
  • aneto q.b.
  • olio evo q.b.
Per il ripieno con crema di piselli per 8:
  • 250g piselli freschi (peso lordo)
  • 200g cipollotti
  • 50g ricotta salata
  • 20g zucchero
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
  • menta q.b.
  • olio q.b.
 
 
Preparazione:
 
L’impasto andrà preparato dalla sera prima. In alternativa è possibile usare 900g di pasta per pizza.
Prepariamo il poolish sciogliendo il lievito ed il malto in 250g acqua tiepida, mescoliamo bene 250g farina, copriamo e lasciamo gonfiare per un paio di ore.
Nella ciotola della planetaria mettiamo il poolish, i 100g di acqua restante e avviamo con la foglia a minima velocità. Versiamo la farina restante un po’ alla volta e poi il sale. Impastiamo per qualche minuto e quando l’impasto inizia ad incordare uniamo l’olio a filo, poco per volta. Sostituiamo la foglia con il gancio e impastiamo per altri 3-4min a 1-2vel. Copriamo e lasciamo lievitare per tutta la notte.
Prepariamo i ripieni indifferentemente alla sera o al mattino.
Sgraniamo i piselli, laviamoli e facciamoli stufare con un filo d’olio in una padella coperto, saliamo, aggiungiamo un po’ d’acqua e facciamo cuocere 20′ circa o fin quando saranno cotti. Frulliamoli con un filo d’olio e 1-2 cucchiai di acqua se necessario.
Tagliamo i cipollati sottilmente, versiamoli in una padella con un filo d’olio e facciamoli rosolare, aggiungiamo lo zucchero e 2 cucchiai di acqua e facciamo caramellare, spegniamo prima che inizino a scurire.
Puliamo gli asparagi, eliminando la parte alla base del gambo più dura. Laviamoli e lessiamoli per 15-20′ fin quando saranno teneri. Scoliamoli e tagliamoli a tocchetti, mettiamo da parte. Puliamo il salmone dalla pelle e dalle lische e riduciamolo a pezzi sottili.
Al mattino riprendiamo l’impasto, dividiamolo in due parti e stendiamo ogni parte a forma di rettangolo, cercando di non sgonfiarlo troppo.
Su una parte distribuiamo uniformemente la crema di piselli,  le foglioline di menta a pezzetti, la ricotta salata grattugiata e le cipolline caramellate. Maciniamo un po’ di pepe fresco e concludiamo con un filo d’olio, non dovrebbe essere necessario salare.
Sull’altra parte distribuiamo i pezzetti di salmone, gli asparagi, il pepe rosa, l’aneto e un po’ d’olio, infine saliamo.
Accendiamo il forno a 190°.
Arrotoliamo i due rettangoli su loro stessi. Tagliamo tanti pezzi di uguale dimensione. Io anziché il coltello preferisco usare uno filo di spago da cucina, basta inserire il filo al di sotto dell’impasto e tirare le due estremità in maniera incrociata con un colpo netto.
Sistemiamo i vari pezzi su una teglia unta d’olio, distanziamoli bene fra loro.
Cuociamo per 30-35′ in forno già caldo.
Facciamo intiepidire prima di servire.

 

20 Comments on Baci di pizza gourmet: con crema di piselli e cipolline caramellate e con asparagi e salmone affumicato

  1. Lara Bianchini
    22 Maggio 2014 at (6 anni ago)

    ideona fantastica per il fuori porta, ma anche per un aperitivo in terrazza, appetitosa, da rubare

    Rispondi
  2. Emanuela Leveratto
    22 Maggio 2014 at (6 anni ago)

    buoni!! ma sai che anche per me è la prima volta che vedo questo piatto! grazie per averlo postato!

    Rispondi
    • storiedamordere
      30 Maggio 2014 at (6 anni ago)

      Ciao Emanuela 🙂
      Fa piacere leggere che per molti di voi sono una novità 😉
      Buona giornata

      Rispondi
  3. Ketty Valenti
    22 Maggio 2014 at (6 anni ago)

    Ciao Angela,grazie per essere passata da me,mi unisco anch'io molto molto volentieri al tuo blog è un piacere per me scoprire dei blog di cucina belli come il tuo,che ricette fantastiche e poi devo dire che anche tu sei molto bella,complimenti per tutto.
    Questa preparazione napoletana ineffetti la sconoscevo anch'io ma è troppo ghiottarella chissà che buona!
    grazie per averla condivisa!
    Z&C

    Rispondi
  4. La cucina di Esme
    22 Maggio 2014 at (6 anni ago)

    grazie per aver partecipato al mio ocntest con questi bocconcini sfiziosissimi!
    buona serata
    Alice

    Rispondi
    • storiedamordere
      30 Maggio 2014 at (6 anni ago)

      Ciao Alice 🙂 Grazie a te per il contest molto simpatico e perfetto per la stagione 😉
      Buona giornata

      Rispondi
  5. Valentina
    25 Maggio 2014 at (6 anni ago)

    Ciao Angela 🙂 E' vero, i baci di pizza non sono conosciutissimi e in città si trovano raramente! I tuoi sono davvero invitanti e anche se ho mangiato abbastanza a pranzo, ne vorrei tanto assaggiare uno adesso 😀 😛 Complimenti e un bacio grande, buona serata 🙂 :**

    Rispondi
    • storiedamordere
      30 Maggio 2014 at (6 anni ago)

      Ciao Vale 🙂
      E' vero sono poco conosciuti, non sono tante le pizzerie che li fanno, io a dire il vero non li mangerei prima di una pizza, perché appunto tanto vale mangiare una pizza vera! Ma per un buffet o un pic nic sono ottimi 😉
      Buona giornata

      Rispondi
  6. aboutgarden.it
    27 Maggio 2014 at (6 anni ago)

    Ciao Angela
    allora anche tu bloggallina… io poco food ma tanto green, ho seguito l'avventura dall'inizio e mi piace molto il gruppo, felice di farne parte, anzi metterò il banner!
    ora sbircio un po' nel tuo blog che mi pare bello gustoso
    un saluto e a presto
    simonetta

    Rispondi
    • storiedamordere
      30 Maggio 2014 at (6 anni ago)

      Ciao Simonetta 🙂 il tuo blog ha molti spunti interessanti e utile, a me piace avere qualche pianta in terrazza e soprattutto dare una mano a mia mamma col suo orto e giardino 😉
      Buona giornata

      Rispondi
  7. Paola
    29 Maggio 2014 at (6 anni ago)

    Ma sai che io i baci di pizza non li conoscevo affatto? Non li ho nemmeno mai trovati in pizzeria.. e devono essere buonissimi 🙂 Per fortuna me li hai fatti scoprire tu 🙂 Secondo me quelli agli asparagi e salmone devono essere buonissimi 🙂

    Rispondi
    • storiedamordere
      30 Maggio 2014 at (6 anni ago)

      Ciao Paola 🙂 Mi fa piacere sapere che sono una bella novità 😉
      a presto

      Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.