Ci sono giornate che non filano per il verso giusto. Una parola di troppo da parte di qualcuno, la maleducazione di qualcun altro, una brutta notizia che avremmo preferito ignorare e la giornata prende via via una piega negativa. C’è chi per dimenticare il nervoso preferisce dormirci su, chi fa sport per scaricare l’ansia o ancora chi impreca su Facebook, va molto di moda negli ultimi anni scrivere la propria rabbia e le proprie frustrazioni sui social. Io invece preferisco “cucinarci su”!
La cucina è un ottimo rimedio quando ci si vuole rilassare, almeno per me è così, se poi il risultato sono dei muffin incredibilmente soffici e perfettamente equilibrati quasi quasi conviene arrabbiarsi più spesso. Ieri sera dopo una giornata no, ho pensato ad una ricetta per dei muffin con del succo di pompelmo. Stamattina li ho preparati e sono stati un ottimo inizio di giornata. Ora ne ho mangiato un altro constatando che dopo molte ore dalla cottura conservano intatta la loro morbidezza.
Con questa ricetta partecipo al contest “Mani in pasta – La frutta nei dolci” indetto dal blog “La cultura del frumento”  del Molino Chiavazza.

Ingredienti per 10 muffin (4×5 cm):
  • 200g farina
  • 120g zucchero
  • 8g lievito
  • 1 pizzico di sale
  • 1 uovo
  • 60ml latte
  • 60g burro
  • 80g succo pompelmo rosa
  • 50g cioccolato bianco a pezzetti
  • 30g granella pistacchi

 

Preparazione:
 
Accendiamo il forno a 190°C.  Facciamo fondere il burro e aspettiamo che intiepidisca. Intanto in un’ampia ciotola setacciamo insieme la farina con il lievito, aggiungiamo lo zucchero e il sale e mettiamo da parte. In un’altra ciotola sbattiamo l’uovo con una frusta, aggiungiamo il latte, il succo di pompelmo, il burro fuso non caldo. Quindi versiamo il tutto nell’impasto con la farina. Amalgamiamo e uniamo velocemente il cioccolato e la granella di pistacchi. Sistemiamo gli stampini di carta in una teglia da muffin. Riempiamo gli stampini per 3/4 e inforniamo. Cuociamo per 22′. Sforniamo i muffin e lasciamoli intiepidire su una gratella prima di servire.

 

9 Comments on Muffin al pompelmo rosa con pistacchi e cioccolato bianco

  1. valentina-latte dolce fritto
    30 Aprile 2014 at 18:46 (8 anni ago)

    Bell'abbinamento pompelmo rosa e cioccolato bianco, molto originale e il risultato parla attraverso le foto! Condivido il tuo modo di sfogare tensioni o rabbia o tristezza. Cucinare è un rimedio sempre efficace… un antistress naturale! Per me funziona sempre, tranne quelle poche volte che sono così tanto giù di morale da non avere nemmeno la forza di pesare gli ingredienti…
    Un abbraccio
    Vale

    Rispondi
    • storiedamordere
      30 Aprile 2014 at 20:30 (8 anni ago)

      Si, Valentina hai ragione, cucinare è proprio un antistress 😉
      Grazie 🙂
      Buona serata

      Rispondi
  2. monica
    30 Aprile 2014 at 21:40 (8 anni ago)

    I muffins si possono fare in mille varianti e questa sembra veramente deliziosa. Amo il cioccolato bianco in abbinamento a certa frutta e lo uso spesso anche io.
    Complimenti anche per le magnifiche foto.

    Rispondi
    • storiedamordere
      1 Maggio 2014 at 22:07 (8 anni ago)

      Grazie Monica 🙂
      Si, ci si può sbizzarrire con i muffins 😉
      Buona serata

      Rispondi
  3. Paola
    1 Maggio 2014 at 13:39 (8 anni ago)

    La cucina è un ottimo antidoto contro qualsiasi emozione negativa. Immergersi in sbuffi di farina e granelli di zucchero è la soluzione migliore che ci sia alla cattiveria che purtroppo oggi troppo spesso viene offerta gratuitamente.. E quando si tirano fuori meraviglie, come i tuoi muffin, l'antidoto ha ancora più efficacia 🙂

    Rispondi
    • storiedamordere
      1 Maggio 2014 at 22:08 (8 anni ago)

      Si, Paola è proprio così 🙂 Un perfetto antistress
      Grazie mille
      Buona serata

      Rispondi
  4. Lara Bianchini
    5 Maggio 2014 at 19:05 (8 anni ago)

    un accostamento di ingredienti stuzzicante davvero, io poi amo il pompelmo rose con quel sentore intrigante…poi se anche tu in cucina ti rilassi, come me, non potrai mai partecipare a master chef 😉 Comunque complimenti, se il nervosismo ti fa questi effetti… ben venga

    Rispondi
    • storiedamordere
      9 Maggio 2014 at 19:00 (8 anni ago)

      Ciao Lara 🙂
      Si, anche io amo molto il pompelmo rosa per la sua nota amara. Master chef? no no… non ambisco proprio a qualcosa del genere 😉
      Grazie mille
      Buona serata

      Rispondi
  5. Daniela
    13 Maggio 2014 at 14:49 (8 anni ago)

    Ciao, ti ho scoperto per caso e da oggi ti seguo 🙂
    Sono "muffin dipendente" e non posso che innamorarmi di questi.
    Un bacio e a presto.

    Rispondi

Leave a reply to storiedamordere Cancel reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.