Lo Hummus è una ricetta tipica di tutti i paesi arabi e diffusa anche in Israele. É una purea a base di ceci, tahina e spezie. Essendo diffusa in diversi paesi esistono più versioni, ma le differenze sono veramente minime, sostanzialmente a cambiare è la proporzione fra i vari ingredienti e la presenza o meno di prezzemolo.  Infine l’uso della paprika o del peperoncino dipende anche dai gusti personali.
La base è costituita da ceci lessi, ma a caratterizzare lo hummus è la tahina, una salsa a base di sesamo detta anche “burro di sesamo”. Si tratta di un ingrediente che ricorre spesso nella cucina mediorientale ed è possibile prepararlo facilmente in casa, la ricetta è simile a quella del burro di arachidi. Si tostano per poche decine di secondi i semi di sesamo, si lasciano intiepidire e poi si frullano e si aggiunge dell’olio di sesamo fino ad ottenere una crema dalla consistenza fluida. É possibile conservare la tahina in un barattolo di vetro in frigo. In alternativa possiamo reperirla nei negozi di alimentari etnici, ma anche nei supermercati più forniti. 
Lo hummus è un piatto totalmente di origine vegetale, oltre che buonissimo, è salutare ed equilibrato. I legumi costituiscono un’ottima fonte di proteine, inoltre forniscono altri importanti nutrienti come ferro e zinco. Si può servire lo hummus come antipasto o come piatto unico accompagnandolo con verdure di stagione o pane. 
Con questa ricetta partecipo alla raccolta “100% Vegetal Monday” del blog “La cucina della capra”.

Ingredienti per 4 persone:
  • 200g ceci secchi o 500g ceci cotti 
  • 1/2 spicchi d’aglio
  • 1 cucchiaio abbondante tahina 
  • succo di 1/2 limone 
  • 1 cucchiaino cumino
  • qualche rametto di prezzemolo
  • paprika q.b.
  • sale q.b.
  • 4 cucchiai olio e.v.o.
  • per accompagnare: verdure di stagione o pane tradizionale/pita o grissini 
Preparazione:

Sciacquiamo i ceci sotto l’acqua corrente e poi mettiamoli in un’ampia ciotola con abbondante acqua fredda. Teniamoli in ammollo per almeno 12 ore. Scoliamoli e poniamoli in una pentola capiente con abbondante acqua, dovrà essere il doppio del loro volume. Iniziamo la cottura e quando cominceranno a sobbollire riduciamo la fiamma a minimo, schiumiamo e giriamo bene di tanto in tanto, ma delicatamente con un cucchiaio di legno. La cottura varia molto in base al tipo di ceci e al tempo di ammollo, ci vorranno da un’ora e mezza a tre ore. Lasciamo raffreddare o almeno intiepidire. Se preferite, usate ceci già cotti.
Scoliamo i ceci dall’acqua di cottura, mettendo quest’ultima da parte. Frulliamo i ceci con l’aglio, la tahina, il succo di limone, il cumino, il sale, una parte di prezzemolo e un po’ di paprika. Azioniamo il frullatore a intermittenza fino ad ottennere un composto liscio ed omogeneo, aggiungiamo un po’ di acqua di cottura dei ceci se la crema dovesse risultare troppo densa. Regoliamo di sale e sistemiamo lo hummus in ciotoline individuali. Spolveriamo di paprika, aggiungiamo 1 cucchiaio d’olio a porzione e guarniamo con qualche foglia di prezzemolo. 
Serviamo accompagnandolo con pane pita o pane tradizionale oppure con verdure di stagione. 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.