Il crumble è un dolce al cucchiaio di origine inglese. Un dolce veloce e semplice da preparare, ma molto delizioso e versatile: uno strato di frutta ricoperto di briciole croccanti, crumble significa infatti “briciole”. In base agli ingredienti e agli abbinamenti questa preparazione diventa raffinata o rustica, dolce o salata, perfetta per l’inverno o adatta alla stagione calda.

La versione classica è a base di mele ed ha una storia triste ma affascinante. La leggenda narra che l’origine di questo dolce sia da far risalire alla Seconda Guerra Mondiale, un periodo in cui le materie prime scarseggiavano, così per sostituire pies e crostate, si iniziò a ricoprire delle semplici mele con uno strato di briciole di impasto fatto con soli farina, burro e poco zucchero. Alla classica versione con le mele si sono via via aggiunti altri frutti. Qui ve lo propongo in una versione ideale per la stagione fredda: con le pere, arricchito con gocce di cioccolato e nocciole, ottimo mangiato tiepido.

Un dolce che si prepara in soli 10 minuti perfetto come dessert fine pasto o per una golosa merenda.

INGREDIENTI per 4 crumbles:

  • 150g farina
  • 70g zucchero
  • 120g burro
  • 2 pere mature
  • 70 g gocce di cioccolato
  • 100g nocciole
  • succo di 1/2 limone
  • 30 ml marsala o altro vino liquoroso
  • q.b. Cannella

PREPARAZIONE:

In una ciotola capiente uniamo la farina con 120g di zucchero e amalgamiamo velocemente il burro freddo. Inumidiamo le mani con

acqua molto fredda e impastiamo ancora.

Uniamo le gocce di cioccolato e le nocciole tritate grossolanamente. Copriamo la ciotola con della pellicola e mettiamo l’impasto a riposare in frigo per almeno 30′.

Preriscaldiamo il forno a 190°.

Laviamo le pere, sbucciamole e tagliamole in grossi pezzi, bagnandole con il succo di limone. Uniamo il marsala, la cannella e i 30g di zucchero restanti. Amalgamiamo tutto.

Versiamo le pere in 4 cocotte, ricopriamole con le briciole di pasta. Cuociamo in forno già caldo a 190° per 30′. Sforniamo e serviamo tiepidi.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *