Il cous cous è un ingrediente al quale sono legata in maniera particolare,  è il primo di cucina etnica entrato nella mia dispensa diversi anni fa, quando dividevo la cucina con la mia mamma. C’era sempre un po’ di resistenza da parte sua verso l’introduzione di prodotti non strettamente tradizionali.
Il cous cous è tipico della cucina nord africana, ma è diffuso anche in Sicilia.
Qualche anno fa mi venne l’idea di condirlo con il classico pesto alla genovese e da allora lo preparo spesso così. Per il contest di Vaty, dal tema fusion, ho ripensato a questa ricetta grazie anche al basilico che ho in terrazzo, ancora in buona salute, ma per renderla più saporita e completare il piatto ho servito il cous cous su una crema di feta greca accompagnata da dei dolcissimi pomodori confit, gli ultimi pomodori ciliegini di quest’anno. Il piatto così diventa completo ed equilibrato. Un’armonia di sapori che tra note dolci e salate spaziano tra Italia, Grecia e Nord Africa, in una sola parola: Mediterraneo.
Con questa ricetta partecipo al contest di Vaty “Contaminazioni” del blog “A thai Pianist”.
Ingredienti per 4 persone:



Per il cous cous al pesto:

  • 240g cous cous
  • 20-30g foglie di basilico
  • 50ml olio evo
  • 50g parmigiano grattugiato
  • 1/2 spicchio aglio
  • 10g pinoli
  • sale q.b.
Per la crema di feta:
  • 200g feta
  • 50ml latte
Per i pomodorini confit:
  • 250g pomodori ciliegino
  • 20g zucchero a velo
  • 20ml olio evo
  • sale, timo q.b.

 



Preparazione:

 
I pomodorini confit vanno preparati con qualche ora di anticipo, volendo è possibile prepararli anche il giorno precedente. Accendiamo il forno a 100°. Laviamo i pomodori, tagliamoli a metà e sistemiamoli su una teglia rivestita di carta da forno. Saliamoli leggermente, spolveriamoli di zucchero a velo e aggiungiamo l’olio e il timo. Cuociamo per circa 2 ore a 100°.
Per il cous cous: in una pentola riscaldiamo 240ml di acqua, quando bolle saliamo e versiamo il cous cous, mescolando bene. Copriamo e mettiamo da parte.
Prepariamo il pesto: laviamo le foglie di basilico e facciamole asciugare su un telo. L’ideale sarebbe preparare il pesto con il mortaio, l’alternativa meno nobile è il frullatore. Al basilico uniamo il parmigiano, l’aglio, i pinoli e poco sale, azioniamo il frullatore o iniziamo a pestare e aggiungiamo l’olio a filo. Quando il pesto sarà pronto, sgraniamo il cous cous e uniamolo al pesto. Amalgamiamo bene.
In una padella antiaderente facciamo sciogliere la feta tagliata in piccoli pezzi con il latte.
Intanto versiamo il cous cous in 4 stampini mono porzione di alluminio, pressiamo con il dorso di un cucchiaio.
Impiattiamo sistemando prima la crema di feta al centro, sopra il timballino di cous cous e infine i pomodorini. Completiamo il piatto con qualche foglia di basilico. 

 

 

7 Comments on Cous cous con pesto alla genovese su crema di feta e pomodorini confit

  1. Vaty ♪
    31 ottobre 2013 at 9:23 (5 anni ago)

    Ciao Angela, ti ringrazio per aver partecipato! sia per la ricetta sia per il fatto che così mi sono potuta unirmi anch'io tra i tuoi lettori!
    ricetta inserita e in bocca al lupo!
    (ps c'è tempo fino al 10/11 e se vuoi, puoi partecipare anche con ricette più vecchie, basta che le ripubblichi con data posteriore al 9/09/2013).
    grazie davvero e piacere di conoscerti !

    Rispondi
  2. storiedamordere
    31 ottobre 2013 at 18:35 (5 anni ago)

    Grazie Vaty, sei gentilissima! Il tuo blog è fantastico, sia per i contenuti che per l'estetica… le foto sono spettacolari! Piacere mio

    Rispondi
  3. Claudia Bonera
    31 ottobre 2013 at 19:10 (5 anni ago)

    Ciao Angela, arrivo da te grazie al contest "Contaminazioni" al quale anche io partecipo. Complimenti per il tuo blog, mi sono unita ai tuoi lettori e mi piacerebbe tanto che tu facessi altrettanto. A presto, Claudia
    http://lacucinadistagione.blogspot.it/

    Rispondi
  4. marina riccitelli
    2 novembre 2013 at 15:13 (5 anni ago)

    questa si che è una contaminazione deliziosa!! veramente una bella idea!! In bocca al lupo per il contest! piacere di conoscerti! a presto Marina

    Rispondi
    • storiedamordere
      3 novembre 2013 at 15:12 (5 anni ago)

      Grazie Marina, sono contenta che la ricetta ti piaccia 🙂 Piacere è mio.
      Buona domenica 🙂
      p.s. grazie per esserti unita ai follower

      Rispondi
  5. monica
    9 dicembre 2013 at 19:54 (5 anni ago)

    Che delizia questo cous cous. Io la faccio spesso perchè mio figlio lo adora, ma in questo modo non l'ho mai provato.
    Ho già annotato la ricetta nella mia lista "da provare".
    Ti seguo con piacere.

    Rispondi
    • storiedamordere
      14 dicembre 2013 at 21:33 (5 anni ago)

      mi fa piacere leggere che la ricetta ti piace, se la provi fammi sapere cosa ne pensi 😉
      buona domenica

      Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *